Semi di zucca: ricaricati di zinco!

Lo zinco è un importante nutriente – racchiuso in ostriche, lenticchie, vongole, anacardi e anche semi di zucca – che supporta le difese immunitarie, aiuta a mantenere la pelle sana e sostiene la corretta riproduzione e struttura cellulare. Non solo! Un recente studio ha evidenziato che può influire sull’abilità del cuore di contrastare lo stress ossidativo, combattendo i danni dei radicali liberi.

La ricerca, condotta dalla Technical University of Munich e pubblicata sul The Journal of Nutrition, ha studiato la relazione che esiste tra la presenza di zinco nel corpo e lo stress ossidativo, osservando la concentrazione nel cuore di antiossidanti – glutatione e vitamina E – ed il suo cambiamento quando lo zinco non viene introdotto nella dieta per diversi giorni.

Ebbene, ne è risultato che la diminuzione del livello di zinco, genera una riduzione di antiossidanti e la creazione di un ambiente in cui è difficile neutralizzare i radicali liberi, lasciando il cuore suscettibile al danno cellulare. Ma non solo: lo studio ha evidenziato anche che i geni responsabili della morte cellulare si attivano al calo dei livelli di zinco e che il cuore, in deficit di tale nutriente, cerca di compensare spostando lo zinco da altri organi vitali, come il fegato e i reni.

Gli uomini e le donne dovrebbero assumere rispettivamente 11 mg e 8 mg di zinco al giorno: fortunatamente, una vera e propria carenza di zinco si manifesta molto raramente ed è stata ben studiata; gli effetti, invece, di un calo temporaneo di questo nutriente deve essere ancora approfondito.

Certo è che è possibile incrementarne l’assunzione attraverso cibi come fagioli, lenticchie, crusca d’avena o… semi di zucca!

Sai che puoi farli anche in casa? In questo periodo senz’altro ti capiterà di acquistare una zucca: dopo averla pulita, non buttare via i semi! Sciacquali sotto acqua corrente fredda, asciugali per bene e disponili su una teglia foderata di carta forno; aggiungi un filo di olio extra vergine di oliva, un pizzico di sale e pepe e inforna per circa 15 minuti a 150°, fino a doratura. Et voilà… goditeli come spuntino, o come finitura per yogurt e insalate!

Se vuoi saperne di più sui semi della frutta e della verdura leggi anche “I semi della frutta: un tesoro sconosciuto”!

E non dimenticare di seguire la nostra Pagina Facebook!

Quota

Commenti

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *