Come fare a riconoscere quando un ananas è maturo?

riconoscere ananas maturo

L’ananas è un frutto dalle mille risorse: un aiuto per l’asma, una fonte naturale di bromelina, un alleato contro la cataratta. Ti abbiamo svelato tutti i suoi segreti nel nostro quaderno, oggi ti diamo 4 consigli per aiutarti a capire quando un ananas è perfettamente maturo.

  1. Una questione di buccia

L’ananas non continua a maturare una volta che è stato raccolto. Quindi al supermercato è molto importante “cogliere” l’ananas giusto per goderne appieno della dolcezza. Il colore della buccia non è necessariamente indice del grado di maturazione dell’ananas. E’ la buccia, invece, a rivelare qualcosa: se sottoposta a una lieve pressione risulta cedevole, allora è il momento giusto per gustare il frutto.

  1. La forma e gli occhi

L’ananas dovrebbe avere le estremità tondeggianti e gli “occhi” sani: gli occhi sono le escrescenze che si trovano al centro di ogni sezione che compone lo schema geometrico della buccia e se piatti, indicano che il frutto è maturo.

  1. Toc-toc!

Picchietta il frutto con le nocche di una mano: se senti un suono sordo e attutito, significa che la polpa è succosissima e ricca di acqua e dunque la qualità del frutto eccellente.

  1. Fidati del tuo naso

Infine, annusa l’estremità inferiore del frutto. Se senti un profumo tendente al dolce, ci siamo! Se però l’odore è troppo intenso, con note alcoliche o acidule, attenzione! Significherebbe che la fermentazione è già iniziata.

Ad ogni modo, la convinzione diffusa che si possa capire il grado di maturazione di un ananas tirando fino a staccarle le foglie della sua corona è un falso mito!

Ora che hai trovato il tuo ananas, maturo e dolcissimo, sai come tagliarlo? Passo per passo, ti spieghiamo noi come fare!

E come gustarlo? Così al naturale oppure aggiungendolo alle tue insalate!

Quota

Commenti

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *