Perché i mirtilli sono blu?

perché i mirtilli sono blu

I mirtilli hanno diversi colori e sfumature, dal nero al blu, dal rosso al violaceo. I mirtilli selvatici, che si possono facilmente trovare lungo i sentieri di montagna, hanno ad esempio una nuance blu intensa. I mirtilli coltivati, invece, sotto la buccia scura racchiudono una polpa biancastra. Ma da cosa deriva il colore satinato di queste squisite bacche dolci ed asprigne?

Le antocianine sono le sostanze fitochimiche responsabili del colore dei mirtilli. Sono composti chimici contenuti principalmente negli strati esterni della pianta e in grado di conferire a foglie e frutti le sfumature rosse, violacee e blu. Elementi importanti perché, inoltre, proteggono dalle radiazioni UV, agiscono contro i radicali liberi e attraggono gli insetti favorendo l’impollinazione e la dispersione dei semi.

Le antocianine hanno proprietà antiossidanti anche sugli esseri umani, aiutando a prevenire malattie degenerative, a contrastare disturbi cardiovascolari e a combattere persino il cancro. Ampiamente riconosciuta la loro azione anti-infiammatoria e benefica contro l’ipertensione. Il loro supporto al sistema digestivo, volto a proteggere l’intestino dai batteri. Ed infine, la loro capacità di ridurre il livello di zucchero nel sangue, attraverso lo stimolo della secrezione di insulina.

Sai che le antocianine contenute nei mirtilli selvatici sono solubili in acqua? Significa che colorano denti, labbra e lingua di un bel colore blu… una caratteristica divertente che può rendere questi frutti una merenda davvero spassosa per i tuoi bambini!

Se sei a caccia di qualche idea per uno snack sfizioso, prova il nostro Ketchup ai mirtilli, guarda le video-ricette Dole Snack Circle dei Morsi di frutta o delle Palline o delle Barrette energetiche ai mirtilli.

Continua a seguirci anche su Facebook!

 

Quota

Commenti

0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *