Omaggi di frutta: piccoli regali con un grande significato

Uno studio pubblicato sull’International Journal of Occupational Safety and Ergonomics ha dato un nuovo significato al tradizionale proverbio “una mela al giorno”. I ricercatori hanno scoperto che le aziende che offrono frutta gratuita come mele e banane nella pausa pranzo riscontrano una riduzione della depressione e un incremento della fiducia dei propri dipendenti.

Lo studio è stato condotto su 290 autisti di autobus in Cina: uomini e donne che passano la maggior parte del proprio orario di lavoro seduti, che effettuano turni e pasti irregolari e che sono costantemente esposti al traffico urbano e a condizioni di guida che possono influire sulla postura a causa di posizioni scorrette.

Gli studiosi hanno apportato un semplice e piccolo cambiamento alla loro routine: per tre settimane i conducenti in servizio hanno ricevuto gratuitamente per la loro pausa pranzo un frutto, scelto anche per le sue proprietà nutritive. Ed hanno esaminato, prima, durante e una settimana dopo il termine dell’esperimento la fiducia, la depressione e la reattività alle emergenze da parte degli autisti.

Dai risultati è emerso che i partecipanti hanno riportato maggiori livelli di depressione dopo la conclusione dell’esperimento, mentre hanno dimostrato una maggior fiducia in se stessi e nel proprio lavoro durante le settimane in cui ricevevano la frutta.

Questi risultati hanno sorpreso perfino i ricercatori, stupiti dal fatto che un semplice frutto possa avere un impatto così forte sulle prestazioni lavorative e sul benessere delle persone, tenendo conto che i salari, gli orari e le condizioni di lavoro erano rimaste esattamente le stesse.

Sorprendente vero? Speriamo che le aziende prendano spunto dai frutti di questo studio!

Continua a seguirci su Facebook per essere sempre aggiornato su tutte le novità della frutta.

Quota

Commenti

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *