Gli effetti positivi del movimento sullo sviluppo cognitivo dei bambini

Movimento e sviluppo cognitivo

Se praticare movimento fa bene, praticarlo fin da bambini fa ancora meglio. Oltre ad essere un’attività sociale divertente e istruttiva, la recente ricerca scientifica sembra mostrare una relazione con la capacità di apprendimento e di memoria dei più piccoli.

Lo studio condotto dall’università dell’Illinois ha indagato il rapporto tra movimento e apprendimento su un gruppo di bambini di età compresa tra i 9 e i 10 anni.

I partecipanti, sottoposti a sessioni di apprendimento mnemonico successivamente allo svolgimento di attività fisica, sono stati valutati in base ai risultati conseguiti con test di memoria su quanto studiato. I dati ottenuti suggeriscono che se da un lato la codifica e il richiamo iniziali di quanto appreso non siano particolarmente influenzati dal fitness, dall’altro le differenze di esercizio fisico siano più evidenti su codifica e richiamo ritardati.

Del resto, ricerche precedenti hanno già mostrato che la forma fisica è positivamente connessa alla funzione cognitiva per compiti che richiedono percezione, memoria e controllo cognitivo.

Anche se si rendono necessari maggiori e ulteriori approfondimenti, i risultati di tali studi risultano importanti dal punto di vista dell’educazione dei più piccoli poiché suggeriscono quanto sia fondamentale il movimento fisico sin dalla tenera età, abbinato ad un’alimentazione varia ed equilibrata.

Per integrare la dieta dei bambini con più frutta e verdura fresche segui i nostri suggerimenti su come preparare piatti divertenti e appetitosi. E che ne dici di questa lunch box?

Continua a seguirci anche su Facebook per non perderti tutte le nostre fruitastiche novità!

Quota

Commenti

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *