Le 5 migliori alternative ai nuovi “superfood”

superfood

Negli ultimi anni abbiamo assistito al boom dei cosiddetti “superfood”. Semi di chia, bacche di goji, quinoa sono solo alcuni di questi e ritenuti dei veri miracoli dal punto di vista nutrizionale. Ma lo sai che ci sono tanti altri alimenti, più comuni ed economici, grandi classici nelle nostre cucine e dispense, che sono altrettanto super? Oggi te ne sveliamo 5

1. Mirtilli al posto delle bacche di açai 

Gli antociani sono pigmenti vegetali blu che ci proteggono dai dannosi processi di ossidazione. Le esotiche bacche di açai sono diventate famose proprio per il loro elevato contenuto di antociani. Ma anche il più conosciuto mirtillo ne è un’ottima fonte, così come altri frutti e verdure di colore blu e viola. Come le bacche di sambuco e l’uva!

2. Cavolo al posto del camu camu 

Originario della regione amazzonica, il camu camu è considerato un supercibo per la sua ricchezza di vitamine B e C, che aiutano a rafforzare il sistema immunitario. Ma sai che un ortaggio semplice come il cavolo ne è un degno concorrente? Vari membri della famiglia dei cavoli, come il cavolo nero o il cavolo cappuccio, infatti, sono ricchissimi di vitamina C, oltre a contenere anche fibre, ferro e calcio!

3. Miglio al posto della quinoa 

Sono entrambi piccoli e croccanti, ma il miglio e la quinoa hanno molto di più in comune. Privi di glutine, sono entrambi ottime fonti di proteine e ferro, caratteristica che li rende ideali per vegetariani e vegani. Decidi tu quale scegliere!

4. Ribes nero al posto delle bacche di goji 

Un’altra super alternativa è il ribes nero, che contiene tre volte più vitamina C delle bacche di goji. Ed è altrettanto versatile: prova a gustarlo a colazione aggiunto al muesli o allo yogurt, oppure aggiungilo alle tue insalate o usalo per arricchire prodotti da forno.

5. Semi di lino al posto dei semi di chia 

Hai in dispensa da diverso tempo qualche confezione di semi di lino che non consumi perché pensi che i semi di chia siano più sani e nutrienti? Non è affatto vero! I semi di lino sono una validissima alternativa: come i semi di chia, sono ricchi di proteine e acidi grassi omega-3, e grazie al loro elevato contenuto di fibre prolungano il senso di sazietà!

Insomma, anche tanti classici alimenti sono così super!

Continua a seguire la nostra pagina Facebook per nuovi e salutari consigli.

Quota

Commenti

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *