Come rendere le insalate allettanti per i più piccoli

insalata

L’insalata, generalmente e con grande dispiacere dei genitori, non è tra i cibi preferiti dai bambini e ragazzi. Ma esistono modi per renderla allettante? Certo! Basta prepararle in modo appetitoso e gustoso e anche i bambini più restii diventeranno veri appassionati di insalate!

Perché i bambini non amano le insalate?

I bambini più piccoli, che hanno da poco iniziato ad assaggiare quello che mangiano gli adulti, devono semplicemente “allenare” il loro palato: all’inizio si sentono come travolti da nuovi sapori e diverse consistenze, che hanno necessità di scoprire e sperimentare pian piano. In tal caso occorre perciò pazienza e continuare a proporre loro frutta e verdura fresche.

Nel caso in cui al bimbo non siano ancora spuntati tutti i dentini, invece, potrebbe essere difficile masticare bene questo tipo di cibi. La soluzione è allora proporre pietanze più soffici e morbide, come ad esempio creme e puree.

Tuttavia, anche i bambini più grandi, che non fanno fatica a masticare l’insalata, spesso sono restii a sperimentare nuovi piatti e preferiscono continuare a mangiare ciò a cui sono abituati. Ecco qui allora qualche idea per rendere frutta e verdura sfiziose ed invitanti!

“Lo so fare anche io!” Fatti aiutare mentre prepari l’insalata.

Ti sarai reso conto che, quando i bimbi crescono e acquisiscono maggiore indipendenza, vogliono provare a fare le cose da sé o aiutarti nelle faccende di casa. Coinvolgi i tuoi bambini nella preparazione di piatti semplici come le insalate! Scegli un coltello adatto e, sotto la tua supervisione, lasciali provare a tagliare frutta e verdura a dadini, per loro sarà un gioco riporre i tocchetti nell’insalatiera e si sentiranno dei piccoli chef. Si divertiranno molto e sicuramente non resisteranno alla tentazione di assaggiare l’insalata fatta con le loro stesse manine.

“So che ingrediente è quello!” Ingredienti noti e nuovi insieme.

Molti bambini non rifiutano in modo assoluto la frutta e la verdura, ma semplicemente non amano alcune varietà. Se gli piacciono bananemirtilli e cetrioli, usali come base per aggiungere ingredienti che non conoscono ancora e rendere la scoperta più allettante. Anche la pasta o le patate possono essere ingredienti perfetti per un’insalata: il risultato può dar vita a un piatto sfizioso e creativo, capace di far prendere coraggio anche ai più scettici. L’importante è continuare a scoprire nuove combinazioni con alimenti ogni volta diversi.

“Ma davvero quella è un’insalata?” Usa la fantasia!

Storcono il naso quando porti in tavola l’insalatiera? Usa la fantasia e torna bambino con i piccoli di casa! Un cetriolo può trasformarsi, tagliato per bene, in un temibilissimo coccodrillo, con dei pomodori ciliegino sulla schiena; un ravanello e delle carote, invece, possono diventare un topino; delle fette di mela in ali colorate di una farfalla pronta a spiccare il volo.

“Oggi non mi va!” Evita le pressioni.

Può capitare che la stessa insalata, accolta con entusiasmo ieri, oggi venga respinta con disprezzo. È normale! Non perdere la pazienza: il cibo è prima di tutto un piacere, soprattutto per i più piccoli. L’insalata fa davvero bene, ma non è obbligatorio mangiarla tutti i giorni: le verdure possono essere incluse in infinite preparazioni! E ricorda: è molto più facile che un bambino ami le verdure se è circondato da adulti che le apprezzano e le consumano con piacere e regolarmente.

Dai sfogo alla tua fantasia sperimentando insieme al tuo bimbo sapori nuovi!

E per merenda? Qui trovi delle idee snack ottime per i più piccoli.

 

Quota

Commenti

1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *