Riscaldati con la frutta cotta

Frutta cotta

Per affrontare una fredda giornata cosa c’è di meglio di un buon piatto caldo? Una gustosa zuppa, una vellutata, un consommé… e la frutta?È sempre meglio mangiarla cruda oppure resta altrettanto salutare se consumata cotta? 

Quale frutta cotta è più gustosa?

Innanzitutto è una questione di preferenze! C’è chi ama la croccantezza di una mela, e chi, invece, la morbidezza delle banane. E di certo, ad autunno inoltrato, è il momento giusto per provare a testare una pietanza calda a base di frutta se non lo hai ancora mai fatto! Che ne dici di un gratin speziato con patate dolci e ananas o della nostra zuppa calda ai mirtilli?

Quanto fa bene la frutta cotta? 

Se il sapore di un frutto cotto è senza dubbio delizioso, cosa dire, invece, dei suoi nutrienti? L’apporto vitaminico si perde con il calore?

Ebbene, alcune vitamine, come la vitamina C, sono molto sensibili al calore e potrebbero disperdersi. La vitamina A, invece, si comporta diversamente, poiché l’organismo l’assorbe più facilmente quando proviene da alimenti cotti.

Dipende poi anche dalla modalità di cottura: quella a vapore, infatti, è da preferire in quanto particolarmente efficace nel preservare le vitamine. Sfortunatamente i fotochimici importanti non resistono alla cottura, così come anche il contenuto di fibre diviene più basso.

Quindi, se la tua alimentazione quotidiana racchiude abbastanza frutta cruda, non perdere l’occasione per gustare la squisita bontà di un frutto cotto!

Il nostro suggerimento? Per ottenere il meglio e garantirti una varietà di sapori diversi da entrambi i mondi (del cotto e del crudo), impara a mixare frutta e verdura cotta e cruda alle tue solite pietanze.  Ad esempio, aggiungi una manciata di berries al pudding, qualche fetta di ananas alla riso bowl o della banana grigliata ad un toast con formaggio spalmabile light .

Libera la tua fantasia e divertiti in cucina con la frutta: e per altre ispirazioni continua a seguirci anche sulla nostra pagina Facebook!

Quota

Commenti

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *