Dove cresce l’ananas?

Dove cresce l’ananas?

L’ananas è un frutto esotico che affronta un lungo viaggio prima di giungere sulle nostre tavole e farci apprezzare la sua straordinaria dolcezza.  Ma da dove arriva questa “bomba vitaminica”? Seguici alla scoperta delle sue origini!

L’ananas è originario del Brasile e da lì si diffuse giungendo in America Centrale. Si narra che un ananas venne offerto a Cristoforo Colombo nel 1493 come dono di accoglienza e che fu poi lui a portare questi regali frutti in Europa, dove l’origine esotica e la loro dolcezza li resero particolarmente apprezzati e ricercati.

Ti stai chiedendo perché non li coltiviamo qui? Semplicemente perché l’ananas ama il caldo e cresce al meglio nei paesi tropicali.

Gli ananas Dole provengono dal Costa Rica, il cui clima – mite di notte e soleggiato e caldo durante il giorno – è perfetto per le piante che non amano il freddo ma neanche il caldo eccessivo.

Coltivare gli ananas richiede pazienza: il frutto, che cessa di maturare dopo la raccolta, richiede dai 14 ai 18 mesi affinché sia pronto, dolce e al punto giusto per essere degustato.

Certo è che anche se i tropici non sono proprio dietro l’angolo, quando si assapora la freschezza e la succosità di uno di questi frutti si finisce per immergerci nell’atmosfera e nella magia della loro esotica patria.

Clicca qui per scoprire tutto ciò che c’è da sapere sugli ananas Dole. E sul nostro blog puoi trovare tante altre curiosità: è vero che l’ananas brucia i grassi? Il suo cuore è commestibile? Cos’è la bromelina?

Quota

Commenti

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *